Progetti Realizzati

Residenze Magistrale

Lo chiamiamo rigenerare, dare una nuova forma, una nuova vita a qualcosa che non si vuole cancellare, ma ridisegnare per emozionare, per ricordare, per migliorare, per esprimere a pieno il potenziale nascosto, talvolta anche disprezzato. E' da questo desiderio di rigenerazione che nasce il progetto di Residenze Magistrale, una composizione di design, tecnologie e tradizione, espresse con la semplicità, l'equilibrio e l'unicità di un'opera che può essere chiamata architettura.

AGF_8137.jpg

Sarà capitato ad ognuno di noi, di passeggiare per le strade di una città storica, lasciandosi suggestionare dai colori, emozionare dalle sue note, immaginando le mille storie che quelle mura potrebbero raccontare, scorgendo piccole insicurezze nella mano dello scalpellino che ha realizzato un portale, o un cornicione, che testimoniano ancora oggi la sua firma unica. Si ha la possibilità di respirare un'aria diversa, di lasciarsi trasportare dalle emozioni, di riuscire a sentirsi in un contesto che sia davvero "a misura d'uomo".

Ma cosa succede se ci dimentichiamo della storia? Ci sono piccoli frammenti di città che lasciamo indietro, come dimenticati, i meno fortunati, quelli che avrebbero tanto da raccontare, da trasmettere, ma che sfuggono ai nostri occhi sempre distratti dalla fretta della vita.

Trovare uno di questi frammenti è come trovare una gemma preziosa, che attende solo di poter brillare e far vedere la sua bellezza ritrovata ad una comunità, ad una città sembrerà come svegliarsi all'improvviso, nella sorpresa e nella condivisione di qualcosa di bello.

Lo chiamiamo rigenerare, dare una nuova forma, una nuova vita a qualcosa che non si vuole cancellare, ma ridisegnare per emozionare, per ricordare, per migliorare, per esprimere a pieno il potenziale nascosto, talvolta anche disprezzato.

E' da questo desiderio di rigenerazione che nasce il progetto di Residenze Magistrale, una composizione di design, tecnologie e tradizione, espresse con la semplicità, l'equilibrio e l'unicità di un'opera che può essere chiamata architettura.

Questo progetto è per voi, che avete frequentato le classi del Salvator Rosa, per voi che lo ricordate dismesso e cadente, per voi che siete curiosi della sua nuova vita, per tutti voi che vi lasciate emozionare da ciò che vi circonda!